giovedì 24 gennaio 2013

i grissinoni di Maia

avevo da tempo in mente la preparazione di questi grissinoni, che mangiavo da ragazzina in vacanza comprandoli nel piccolo forno poco lontano da casa dei nonni
entrare in quel forno microscopico era uno spettacolo: pane di tutte le forme ed un profumo che non potete immaginare
i grissinoni però non stavano a vista, la "fornaia" li teneva sotto il banco che andavano a ruba e doveva accontentare tanti clienti

è uno di quei ricordi che avresti piacere a trasmettere ai tuoi figli, per vederli provare le stesse sensazioni e le stesse gioie sui lori visetti, immaginandoti così come potevi essere tu da bimba guardandoli

complice la celiachia e la chiusura del forno, Pinuccio e Ninetta ma perchè?, io 'sti grissinoni non li ho più mangiati

però ho voluto provarci, perchè Ninetta mi disse che era la pasta del pane che veniva tirata a grissino e messa al forno, potevo non farli quindi senza glutine??

ma perchè di Maia allora?
perchè avreste dovuto vedere voi questo batuffolo di bimba con quanta avidità se l'è mangiati con i suoi 2 dentini e tenendoli con le sue manine cicciottine meravigliose ♥

con autorizzazione della mamma vi mostro le manine cicciottine che afferrano il grissinone, ditemi voi se non è da "sdilinquirsi" tutte sotto!!





Ingredienti
175 g. Biaglut pacco grande
125 g. Glutafin
8 g. sale fino (forse se ne può aggiungere pochino in più)
135 g. lievito madre senza glutine
4 g. zucchero
210 ml acqua
2 cucchiai di olio EVO

Procedimento
ho messo tutto, tranne l'acqua e l'olio EVO, nella ciotola del mio amato Kenwood e fatto anadare con gancio a velocità 2
a filo ho aggiunto l'acqua e per ultimo l'olio EVO
ho coperto la ciotola con della pellicola e fatto lievitare fino al raddoppio
l'impasto è appiccicoso, ve lo dico, quindi per lavorarlo va "scaravoltato" sulla spianatoia ben infarinata e gestito con la spatola per compattarlo un pochino
cerco di spiegarmi meglio: prendete la spianatoia e la infarinate bene (come al solito ho usato la mixIt! per questo), poi ci "scaravoltate" sopra l'impasto
ora con la spatola di metallo gli date dei giri per rendere liscio l'impasto, aiutandovi in questa operazione con altra farina: prendete con la spatola dell'impasto dall'esterno e lo ripiegate schiacciandolo verso l'interno
fatto questo lo capovolgete e infarinate la spianatoia per rovesciarvi sopra dei pezzetti di impasto, che taglierete volta per volta, a cui darete la forma di grissino, allungandolo delicatamente con la punta delle dita
non fateli troppo sottili perchè, essendo l'impasto morbidissimo, tendono ad allungarsi troppo
metteteli su una teglia coperta da carta forno e finiteli di allungare lì dentro
spennellateli di olio EVO e metteteli a forno già caldo a massima temperatura fin quando non saranno dorati

quelli che vedete nella foto son rimasti al forno 5 minuti in più e si son colorati troppo

vi assicuro che è più difficile stare qui a scrivervi come li ho fatti che rifarli!!

buona giornata