domenica 31 ottobre 2010

La notte del Grande Cocomero

sarò fuori moda e drammaticamente nostalgica ma io associo 'sta festa solamente alla solitudine di Linus in attesa dell'arrivo del Grande Cocomero


arranco, ve lo confesso, in questo caso a stare al passo coi tempi
mi diverto però a preparare in cucina qualcosa di orripilante e mostruoso per la gioia dei miei figli, cresciuti, o meglio in fase di crescita, in anni dove ciò che colpisce non è la "stravaganza" ma chi a tale "stravaganza" non partecipa (o non si allinea?)... sto divagando.... torniamo in tema....
e così tra un tripudio di arancione ed un'invasione di fantasmi e ragni anche per questa notte ho la mia scorta di dolcetti da offrire a chi busserà alla mia porta
la nuova idea di questo Halloween è di  Erica




io mi son limitata a copiarla....

e che trick or treat sia!

venerdì 29 ottobre 2010

Passatelli senza glutine

inizia a fare freddo e la sera è piacevole gustare una buona minestra calda
di solito preparo le classiche paste con i legumi o il passato di verdure ma se ho voglia di qualcosa di veramente buono mi regalo i passatelli, di cui sono ghiotta!
siccome al supermercato non si trovano me li preparo da sola ed ovviamente nella versione senza glutine
a casa piacciono a tutti e facciamo sempre il bis, bimbi compresi








x 4 porzioni ho usato:
  • 3 uova
  • 100 g parmigiano grattugiato
  • 50 g di pangrattato gf
  • 50 g di farina di mais per polenta
  • buccia di limone grattugiata
  • una spolverata generosa di noce moscata
  • sale q.b.
  1. si mescolano in una ciotola le uova col parmigiano, poi si aggiungono pangrattato e farina di mais per polenta; si aggiusta di sale e noce moscata; si grattugia la buccia del limone
  2. si impasta il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo abbastanza morbido
  3. si lascia riposare in frigorifero per circa 2 ore
  4. si prepara il brodo col dado (ma se si ha  la possibilità è meglio preparare un bel brodo di carne!) ed appena inizia a bollire si  calano i passatelli utilizzando il ferro apposito*: si mette dell'impasto nel ferro e si schiaccia facendo cadere i passatelli direttamente nella pentola con il brodo bollente
  5. man mano che si schiacciano, si tagliano con un coltello affilato per farli cadere nella pentola; non si girano perchè altrimenti si rompono; basta che vengano a galla che son pronti (un po' come per gli gnocchi di patate)
  6. si sistema nei piatti e si serve in tavola

* un caro amico tempo fa mi ha regalato il ferro per i passatelli, se non l'avete potete tranquillamente usare uno schiacciapatate


ricetta inserita il  23 dicembre 2008 su CucinaInSimpatia

martedì 26 ottobre 2010

chi ha scordato la marmellata? io lo so...

.... e di bucherellare il fondo? io lo so

immaginando di canticchiare sulle note del mitico jhonny bassotto vi faccio vedere cosa ho combinato ieri




niente male vero? peccato che manchi la marmellata!!!
me la sono dimenticata.... sigh.... tutta presa come ero dal fare i fiorellini per il decoro..... mi sarei messa a piangere quando me ne sono resa conto, ma oramai non potevo fare altro che infornarla!
noi la stiamo mangiando ugualmente che è buona ma con la marmellata lo sarebbe stata molto, molto, moltissimo di più!
per cui, se vorrete prepararla: non imitatemi.

Ingredienti
per la frolla
125 g. amido di mais
32 g. fecola di patate
130 g. farina di riso
4 g. xantano
1 uovo
1 tuorlo
125 g. zucchero
125 g. burro

per la farcia
400 g. ricotta
120 g. zucchero
1 tuorlo
3 cucchiai di marsala
300 g. di marmellata (come da prontuario)




Procedimento
preparare la frolla e lasciarla riposare in frigorifero un paio di ore avvolta dalla pellicola

mescolare la ricotta in una ciotola con lo zucchero, il tuorlo ed il marsala (o altro liquore a vostra scelta) e tenere da parte

versare in un recipiente la marmellata e, se troppo densa, allungarla con un paio di cucchiai di acqua calda

imburrare ed infarinare uno stampo (a cerniera secondo la mia esperienza è meglio quando si fanno le crostate) e "foderarlo" con la frolla; fate anche un piccolo bordo che dovrà contenere il ripieno

bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta così che in cottura non si gonfi e versate l'impasto di ricotta livellandolo bene bene

con delicatezza versate ora la marmellata sopra la ricotta e, se volete, decorate a vostro gusto la crostata

infornare a forno caldo a 180^ statico per circa 1 ora e 10 minuti

venerdì 22 ottobre 2010

polpette di carne e melanzane al sugo



faccio molta difficoltà a far mangiare le verdure cotte ai miei figli e quindi mi ingegno come posso per nascondergliele dove meglio si mimetizzano....
le melanzane, ad esempio, quasi scompaiono se aggiunte all'impasto delle polpette, ve ne eravate mai accorti?

Ingredienti
1 melanzana media
400 g. carne macinata magrissima
1 uovo
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
500 g. pomodori pelati
olio q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
origano q.b.

Procedimento
Ho preparato la  melanzana "a funghetto", cioè l'ho tagliata a dadini e fatta rosolare fino a cottura con olio, sale e origano. Ho frullato il tutto e l'ho aggiunto alla carne macinata  con l'uovo e il parmigiano grattugiato, procedendo come un impasto per le polpette.
Ho preparato il sugo ed appena ha preso il bollore ho formato delle polpette che ho "calato" una dopo l'altra nel pomodoro bollente che ho lentamente lasciato cuocere e ritirare.
Le polpette le ho servite un una ciotola ed ho utilizzato il sugo rimasto per condire la pasta 



ricetta inserita su CucinaInSimpatia il  01 Lug. 2008

lunedì 18 ottobre 2010

torta sacher senza glutine

è da parecchio tempo che volevo preparare questa torta ma non mi decidevo mai...
ieri ho avuto il momento di creatività culinaria e mi son messa a lavorare in cucina e così posso proporvi, con un pizzico di orgoglio, questa favolosa torta sacher senza glutine






Ingredienti
per la torta
130 g. farina di riso
25 g. fecola di patate
10 g. farina di tapioca
150 g. burro
250 g. cioccolato fondente (come da prontuario)
5 uova
1 bustina di vanillina (come da prontuario)
180 g. zucchero
per la farcia
75 g. marmellata di albicocche (come da prontuario)
per la copertura
200 g. cioccolato fondente (come da prontuario)
1 confezione piccola di panna liquida da montare fresca (come da prontuario)

Procedimento
separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve ben ferma con un pizzico di sale
fondere il cioccolato a bagnomaria e lasciarlo intiepidire
nel frattempo portare il burro a temperatura ambiente e lavorarlo con le fruste assieme ad 80 g. di zucchero
aggiungere, sempre sbattendo con le fruste, un uovo alla volta, il cioccolato e le farine
mettere da parte questo composto
prendere gli albumi ed aggiungere il rimanente zucchero e la vanillina mescolando con un cucchiaio
unire i due composti continuando a mescolare bene (anche con le fruste...)
portare il forno a 150^ statico
versare il composto in una teglia imburrata ed infarinata, livellarlo e lasciar cuocere per circa 1 ora e 30 minuti, vale la prova stecchino!
far raffreddare bene
ricavare 3 dischi dalla torta e farcire con la marmellata di albicocche, precedentemente scaldata
preparare la glassa mettendo a fondere a bagnomaria 200 g. di cioccolato fondente ed aggiungere la panna (non vi riporto una quantità precisa perchè più se ne aggiunge più cremosa viene la glassa)
spalmare la torta con la glassa cercando di coprire bene ogni parte e mettere a raffreddare in frigorifero per almeno un paio di ore
servire fredda magari guarnendo con ciuffettini di panna montata

evitare se siete a dieta!!!

sabato 16 ottobre 2010

grano ogm senza glutine

In queste ultime ore il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, si è detto favorevole alla produzione di grano ogm solamente se "funzionale" a reali "innovazioni", facendo chiaramente riferimento alla produzione di un grano ogm senza glutine.

E voi, che idee avete a tal proposito??

venerdì 15 ottobre 2010

cous cous di mais con mazzancolle

qualche sera fa ho preparato questo delizioso cous cous per me e mio marito
mi sono rifatta ad una ricetta conservata nella rubrica convertita a ricettario della mia vita glutinosa ma non posso citarvene la fonte non avendola a quei tempi annotata





Ingredienti
100 g. di cous cous di mais Nutrifree
110 g. acqua bollente
5 cucchiai di olio
16 mazzancolle
150 g. ceci lessati
1 carota media
2 cipollotti
14 pomodorini pachino
1 manciata generosa di uvetta
sale q.b.
peperoncino in polvere q.b.

Procedimento
seguendo le indicazioni riportate sulla scatola, ho versato il cous cous in una ciotola con un cucchiaio di olio ed ho aggiunto lentamente l'acqua bolente, mescolando il tutto con un cucchiaio di legno e lasciato poi riposare per una decina di minuti
nel frattempo ho pulito velocemente le mazzancolle e le ho sbollentate per 2\3 minuti in acqua bollente e scolate lasciandole raffreddare
ho tagliato a tocchetti piccini i pomodorini e tritato col mixer la carota ed i cipollotti
ho scolato i ceci e li ho sciacquati con acqua corrente
finito il tempo di riposo, ho sgranato con attenzione il cous cous e poi ho aggiunto tutti gli ingredienti mescolando bene
in ultimo ho aggiustato con olio, sale e peperoncino
ho lasciato riposare in frigorifero un paio di ore prima di gustarlo

martedì 12 ottobre 2010

crostata con uva bicolore senza glutine


Ho preparato questa crostata per i miei bimbi usando 1 dose e 1\2 della seguente ricetta presa dal ricettario Bi-aglut:

 Ingredienti
225 g di biaglut
150 g di fecola di patate
3 uova
100 g di zucchero
1/2 bicchiere di olio
1 bustina di lievito per dolci(si pò usarne metà o ometterlo del tutto, viene bene ugualmente)

Per la crema uso da sempre la ricetta di mia nonna: 3 tuorli, 1 cucchiaio di zucchero per ogni tuorlo + uno, 2 cucchiai di farina (io ho usato quella di riso, ma si può usare anche la maizena) , 1\2 litro di latte, una scorza intera di limone.

Procedimento
1. ho preparato la base e mentre era in forno a cuocere ho fatto la crema; metto in una ciotola le farine con lo zucchero ed il lievito e mixo con l'aiuto di una forchetta; poi creo una fossetta dove apro le uova; inizio a amalgamare con l'aiuto della forchetta e piano piano aggiungo l'olio; ottengo un impasto, apparentemente, sbricioloso che verso sulla spianatoia e lavoro con le mani fino ad ottenere una palla compatta e morbida e liscia (se il vostro impasto dovesse risultare un po' liquido aggiungete fecola piuttosto che farina); non lascio riposare ma do subito la forma che preferisco ed inforno (a volte ci preparo i biscotti usando le formine di metallo ed aggiungendo gocce di cioccolato o frutta secca....); inforno nel forno preriscaldato a 180 gradi fino a cottura, di solito bastano 20 minuti...   e comunque fino a quando non vedo prendere colore
2. preparo la crema
3. mentre base e crema raffreddano, taglio a metà gli acini di uva (sia bianca che nera) e tolgo tutti i semini, mettendo gli acini puliti da parte
4. a base fredda ho versato la crema e livellato
5. poi pazientemente ho posato l'uva e l'ho spennellata con della gelatina per dare lucidità

Et voilà

ricetta da me inserita su CucinaInSimpatia il 25 settembre 2008

giovedì 7 ottobre 2010

parmigianini senza glutine



Ingredienti
160 g. Glutafin
60 g. Pandea
80 g. acqua
15 g. lievito di birra (ldb)
30 g. burro
10 g. strutto
3 g. sale
20 g. zucchero
20 g. parmigiano grattugiato
1 uovo (per spennellare)

Procedimento
si scioglie il ldb con un pochino di acqua
si mettono le farine in una ciotola con il burro, lo strutto, lo zucchero ed il sale e si lascia che burro e strutto arrivino a temperatura ambiente
si versa a filo il ldb oramai sciolto e la rimanente acqua sempre mescolando
si otterrà un impasto morbido ed appiccicoso che va lasciato lievitare per circa 3 ore
si infarina (meglio se con la MixIt!) la spianatoia e si rovescia l'impasto lavorandolo un pochino
con l'aiuto di un mattarello si ricava un rettangolo alto più o meno mezzo centimetro e lo si ricopre con il parmigiano
poi si arrotola (dal lato lungo!) e si tagliano tanti pezzetti di pasta della grandezza desiderata ( a me ne son venuti 12) e si mettono su una teglia coperta da carta forno a lievitare per circa altri 30 minuti; si spennellano con l'uovo
nel frattempo si porta a temperatura di 180^ il forno e si mettono a cuocere per circa 15\20 minuti

Osservazioni
si sentiva poco il sapore del formaggio, va raddoppiata quindi la quantità
son venuti morbidi e quasi sfogliati
li abbiamo mangiati tutti per cui non so dirvi se rimangono morbidi anche il giorno dopo

martedì 5 ottobre 2010

gufi senza glutine per Halloween

si sta avvicinando halloween
personalmente è una festa che non mi appartiene e che sento molto lontana dalle mie tradizioni
i bimbi invece la adorano e c'è sempre qualcuno che osa bussare reclamando un dolcetto o minacciando uno scherzetto. una volta che non ho aperto la porta mi son trovata lo zerbino ricoperto di carte di caramelle!!
ogni anno cerco di preparare qualcosa di diverso ma al momento sono ancora piuttosto indecisa sul da farsi
l'anno scorso avevo realizzato questi gufetti ed altri biscotti sempre in tema horror che erano venuti veramente molto bene ed erano molto buoni




Per i biscotti

Ingredienti: 
  

100 g. biaglut  
25 g.  agluten
75 g. fecola di patate
2 uova
7 cucchiai di olio evo  
5-6 gocce di liquore all'anice

scaldare il forno a 180°
lavorare e stendere la pasta da tagliare con i tagliabiscotti
per fare i gufi servono due cerchi di uguale dimensione che vanno cotti vicino vicino affinchè si uniscano in cottura



Per le decorazioni
ho usato la ghiaccia reale secondo la ricetta di robies di cookaround ed usato i colori della decora* per il viso del gufo
per il bianco degli occhi avevo della pdz: ho fatto delle palline che poi ho schiacciato delicatamente con la punta dell'indice
il becco e l'iride sono confetti m'ms al cioccolato**  





per stendere la ghiaccia mi son aiutata con la sac a poche e mentre era ancora morbida ho inserito in verticale il confetto giallo per simulare il becco
a ghiccia asciutta ho posato la base bianca degli occhi inumidendola un pochino per essere sicura che non scivolasse... su un gufo ho premuto troppo ed infatti se notate bene si vedono delle crepe...
poi con un pochino di miele ho fatto aderire i confetti colorati


*Circa l'uso dei coloranti in gel della Decora è una scelta personale. tra gli ingredienti non c'è glutine ma non compaiono sul Prontuario

**Circa l'idoneità degli M&M'S ad una dieta priva di glutine vi riporto la mail che mi era arrivata lo scorso anno
"Grazie per averci contattato in merito a M&M's.

La lista dei prodotti snack Mars attualmente disponibili in Italia che non contengono glutine è la seguente:
Bounty
M&M'S  Choco - Cioccolato
M&M'S  Peanut - Arachidi
Snickers

Per qualsiasi domanda o ulteriore informazione siamo a Sua disposizione.


Cordiali Saluti

MARS ITALIA S.P.A.

Servizio Consumatori"


ecco invece gli altri biscotti preparati sempre con lo stesso impasto dei gufi






la ricetta dei gufi è stata inserita su CucinaInSimpatia il 23 ottobre 2009


per queste due ultime foto di biscotti dell'horror devo ringraziare Olgh: senza di lei non mi sarei mai ricordata dove le avevo postate...
usate, se volete rifarli, la ricetta di pasta frolla che più vi piace e poi fate dei cilindretti per le dita
per le unghie: sono delle lamelle di mandorle tostate; inseritele nel polpastrello prima di cuocere
per il sangue: una volta cotti e freddati usate della marmellata di fragole per simulare del sangue grondante






ATTENZIONE
 circa l'uso dei coloranti alimentari vi consiglio di leggere questo post

domenica 3 ottobre 2010

ratatouille ricca al forno

Vi devo confessare che la ratatouille mi fa impazzire ma odio quando le verdure mi si “spappolano” nella padella perchè non sono stata capace di calcolare bene i tempi di cottura…
In spiaggia un’amica mi ha suggerito di mettere tutto al forno aggiungendo qualche altro piccolo ingrediente che di solito non uso ed è venuta una bontà…
Usate un solo esemplare per verdura perchè ne viene veramente tanta, a meno che non usiate verdure in formato baby!!





Tagliate:
a tocchetti patate, zucchine e melanzane;
a spicchi la cipolla e qualche pachino;
a listarelle il peperone (scegliete un colore che faccia contrasto con le altre verdure)

Mettete tutto in una grande pirofila da forno (io per sicurezza e pigrizia uso la carta da forno comunque), aggiungete delle olive denocciolate, qualche cappero, una manciata di uva sultanina ed una di pinoli. Aggiustate di olio, sale e pepe e mettete in forno già caldo a 180^ per almeno 35-40 minuti ricordandovi di girare le verdure ogni tanto. Quando saranno cotte potete cospargerle di pane grattugiato gf e lasciarle un pochino sotto il grill. Vanno mangiate fredde. Una bontà!
ricetta inserita su CucinaInSimpatia il 30 agosto 2008

sabato 2 ottobre 2010

riso tostato in brodo

piatto di riso semplice da preparare e gustoso da mangiare (almeno questo dice mio figlio...)

riso tostato in brodo

Ingredienti
riso
brodo
sale q.b
parmigiano grattugiato

Procedimento
preparate il brodo (per comodità io uso quello "finto") e lasciatelo sul fuoco in modo che rimanga bello caldo
in una pentola versate il riso che intendete cucinare ed accendete il fuoco; girando spesso, lasciate che il riso si "tosti" fin quando non avrà preso un bel colore dorato
riso tostato in brodo 1

iniziate adesso la cottura del riso come fate di solito quando preparate il risotto: aggiungete un mestolo di brodo alla volta e girate fin quando non sarà bene assorbito, poi unite altro brodo e così via fino alla cottura del riso
impiattate ed aggiungete del brodo caldo, spolverizzate con il parmigiano e buon appetito!