martedì 9 dicembre 2014

pizza margherita senza glutine con farina bianco pane esSenzaGlutine

al Gluten Free Day di Roma ho comperato un pacco di farina dell'esSenzaGlutine, ditta\laboratorio di Bari, i cui prodotti mi è capitato di vedere ed acquistare durante le nostre passate vacanze pugliesi
ho anche assaggiato allo stand dei panini piccini e morbidi, pieni di morbida mollica, da loro chiamati rosette, che mi son piaciuti molto
vi scrivo gli ingredienti della farina così come riportati sulla confezione: amido di frumento deglutinato, amido di mais, farina di riso, zucchero, fibre vegetali, addensante: guar, antiagglomerante: carbonato di calcio
io ho preparato la pizza margherita per mio figlio con la seguente ricetta



Ingredienti
200 g. farina esSenzaGlutine
1 cucchiaino di sale fino
1 g. di lievito di birra secco
130 ml acqua
2 cucchiai di olio extravergine di oliva (EVO)

Procedimento
ho impastato subito dopo pranzo e lasciato lievitare fino verso le 19 e 30
ho usato il Kenwood, frusta a gancio, velocità 2
gli ingredienti li ho pesati direttamente nella ciotola, lasciando per ultimo l'EVO
quando l'impasto era pronto, l'ho messo in una ciotola oliata e coperto da pellicola alimentare e lasciato lievitare
poi l'ho ripreso e steso con le mani in forma tondeggiante ed abbastanza sottile, condito con del pomodoro passato e dell'EVO e salato
messo in forno a "temperatura pizza" (il mio forno prevede questa opzione ed uso la pietra refrattaria in dotazione, voi usate forno statico ed alla massima temperatura) per i prima 5-6 minuti, poi ho aggiunto la mozzarella e lasciato fin quando la stessa non è diventata bella filante

Osservazioni
sapore ottimo, nessun retrogusto nè odore
consistenza morbida, anche nel bordo

lunedì 1 dicembre 2014

torta con farina di grano saraceno senza glutine e senza proteine del latte



per il compleanno di mio marito ho pensato di preparare una tortina che potesse andare bene sia per il grande che per il piccolo e che quindi fosse sia senza glutine che senza le proteine del latte

pochissimo il tempo a disposizione, pochissima la fantasia zavorrata da tutti questi senza, ma alla fine, credo, di essermela cavata


Ingredienti
150 g. farina di grano saraceno bianca *
50 g. di farina di riso *
100 g. zucchero
3 uova
45 g. olio di arachidi
50 ml acqua
1\2 bustina di lievito per dolci *

marmellata di ciliegie q.b. *

zucchero a velo q.b. *



Procedimento
separare i tuorli dagli albumi
montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere le farine, l'acqua, il lievito e per ultimo l'olio
montare gli albumi a neve ben ferma ed incorporarli delicatamente al composto
foderare uno stampo, rovesciare l'impasto ed infornare a forno già caldo a 180^ per circa 30\35 minuti
vale la prova stecchino

sfornare e quando la torta sarà fredda, tagliarla a metà e farcirla con la marmellata

spolverare con lo zucchero a velo


* questi sono alimenti a rischio per il celiaco, accertatevi quindi che siano senza glutine per uno o più dei seguenti motivi: 1. riportano la dicitura "senza glutine" sulla confezione; 2. è visibile il simbolo della "spiga barrata"; 3. il prodotto è presente nel Prontuario edito dall'AIC



giovedì 27 novembre 2014

Provato per voi e... mangiato da noi: i torroni Quaranta senza glutine

il nostro augurio per Natale è che possiate gustare i torroni Quaranta


quelli che vedete nella foto sono tranci di Sofficiona al pistacchio e al cioccolato, i nostri preferiti, assieme a quello al limone che abbiamo assaggiato e divorato litigandoci anche l'ultimo pezzettino

li abbiamo trovati da Auchan

questi torroni sono senza glutine (c'è scritto su ogni confezione), senza grassi idrogenati, senza coloranti azotati

immagine presa da www.quaranta.it
evviva! evviva!

venerdì 21 novembre 2014

crema senza glutine senza proteine del latte senza uova


Crema senza glutine senza proteine del latte senza uova



Ingredienti
500 g. latte di riso e mandorle senza glutine
45 g. amido di mais senza glutine
60 zucchero

Procedimento
ho usato parte del mezzo litro di latte di riso e mandorle per sciogliere ed amalgamare lo zucchero e l'amido di mais in un pentolino, il restante l'ho messo sul fuoco in un altro pentolino e portato ad ebollizione
appena ha preso il bollore, ho acceso il fuoco sotto il pentolino con lo zucchero e l'amido di mais amalgamati, e l'ho versato lentamente e mescolando con attenzione, per non far formare grumi
in pochissimi minuti la crema si è addensata, bella liscia liscia e senza grumi
posso sbagliare ma, credo che questo metodo di usare il latte bollente per fare la crema sia di Montersino
di sicuro io l'ho letto nel web e lo uso da tempo con risultati fantastici
per evitare che si formasse la pellicina sopra, l'ho coperta con un foglio di carta forno bagnato e strizzato che ho fatto aderire alla superficie e l'ho lasciata a freddare
una volta raffreddata l'ho usata per farcire una crostata

siccome ne era avanzata un pochino, l'ho versata in una coppa e ricoperta di mirtilli freschi e messa in frigo a riposare

è stata la mia colazione!!!

p.s. scusatemi se ho postato la foto della crostata ma, da brava tonta, ho dimenticato di fotografare la crema

giovedì 20 novembre 2014

Crostata senza glutine e senza proteine del latte con amido di mais fecola di patate e farina di riso

Crostata senza glutine e senza proteine del latte con amido di mais fecola di patate e farina di riso


le cose si son complicate... un figlio deve mangiare senza glutine e l'altro con glutine ma senza proteine del latte, senza uova e senza tanti altri senza, come vi avevo già raccontato

fin quando si tratta di preparare il pranzo e la cena riesco a cavarmela abbastanza bene, ma in questi giorni ho rischiato di impazzire

perchè?

è stato il compleanno del piccolo, quello dei senza, ed ho dovuto preparare un dolce che andasse bene sia per lui che per il fratello
son andata a fare la spesa armata di occhiali (ma avete notato anche voi che la lista degli ingredienti è scritta con caratteri microscopici??) e Prontuario ed ho comperato tutto quello che mi poteva essere utile, poi a casa, con tutti gli ingredienti, ho pensato che fare una crostata avrebbe accontentato le esigenze di entrambi

ed ho preparo una crostata senza glutine con crema senza latte e senza uova, con marmellata e frutta fresca

Ingredienti
per la frolla
300 g. del mix del cuore per crostate *
1 uovo
160 g. zucchero
69 g. olio di semi (ho usato quello di arachidi)
27 g. acqua fredda

per la crema
500 g. di latte di riso e mandorle senza glutine
45 g. amido di mais senza glutine
60 g. zucchero

marmellata senza glutine di mirtilli q.b. (ho usato la Fiordifrutta)

mirtilli freschi (2 confezioni)



Procedimento
per la frolla
ho pesato la farina e lo zucchero direttamente nella ciotola del Kenwood, ho inserito la frusta a gancio e fatto andare a velocità 2
poi ho aggiunto l'uovo, l'olio a filo e l'acqua, aumentato la velocità a 3
ho lasciato lavorare fin quando l'impasto non è diventato bello liscio e sodo, poi l'ho preso ed avvolto nella pellicola alimentare e messo in frigorifero a riposare

per la crema
ho usato parte del mezzo litro di latte di riso e mandorle per sciogliere ed amalgamare lo zucchero e l'amido di mais in un pentolino, il restante l'ho messo sul fuoco in un altro pentolino e portato ad ebollizione
appena ha preso il bollore, ho acceso il fuoco sotto il pentolino con lo zucchero e l'amido di mais amalgamati, e l'ho versato lentamente e mescolando con attenzione, per non far formare grumi
in pochissimi minuti la crema si è addensata, bella liscia liscia e senza grumi
posso sbagliare ma, credo che questo metodo di usare il latte bollente per fare la crema sia di Montersino
di sicuro io l'ho letto nel web e lo uso da tempo con risultati fantastici
per evitare che si formasse la pellicina sopra, l'ho coperta con un foglio di carta forno bagnato e strizzato che ho fatto aderire alla superficie e l'ho lasciata a freddare

nel frattempo ho acceso il forno statico e l'ho portato a 180^

ho preso l'impasto dal frigorifero e l'ho lavorato un pochino prima di stenderlo con il mattarello e di assemblare la crostata

l'impasto si lavora bene, a me è sembrato pochino più resistente di quello classico con il burro

prima di infornarlo ho steso uno strato sottile di marmellata di mirtilli

ha cotto circa 20\25 minuti, ma avrei dovuto tenerla ancora un pochino che a me è sembrata vagamente indietro con la cottura

ho aspettato che raffreddasse e poi ho aggiunto e livellato bene la crema, ricoperta di mirtilli e spruzzata generosamente  con la gelatina Frescafrutta a spruzzo della Fabbri (è senza glutine e comodissima!!!)




* ho preso la farina necessaria da questo mix
230 g. amido di mais
65 g. fecola di patate
220 g. farina di riso 
8 g. xantano

venerdì 14 novembre 2014

Gnocchi senza patate con farina Nutrifree Mix per pane

nella bacheca di facebook della mia amica Lorena, qualche settimana fa sono comparsi dei favolosi gnocchi non solamente senza glutine ma anche senza patate belli bianchi e tanto invitanti

potevo non provarci?? visto che la fonte era citata son andata a leggere ed ho provato anche io 



Ingredienti
180 g. farina Nutrifree Mix per pane
200 g. acqua
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
sale q.b.

Procedimento
pesare l'acqua e metterla a bollire assieme al sale e l'olio
pesare la farina ed appena l'acqua bolle versare tutta insieme la farina e mescolare velocemente a fuoco spento e fin quando non inizia a staccarsi dalle pareti (un po' come si fa quando si preparara la pasta choux per i bignè)
anche se non tutta la farina è perfettamente amalgamata, "scaravoltare" su un piano da lavoro e rapidamente impastare per far amalgamare bene il tutto
attenzione che scotta, ma se aspettate che raffreddi non si riesce più a lavorare
come avrete ottenuto un bell'impasto liscio e compatto ricavate dei budellini sottili e tagliate poi gli gnocchi della grandezza che preferite



Osservazioni
sono buonissimi e mannaggia che per paura di un fallimento ho impastato troppa poca farina
l'impasto regge e funziona, tanto che, come si vede sulle foto, li ho potuti anche passare su un rigagnocchi
noi li abbiamo mangiati sia conditi con un filino di olio extravergine di oliva solamente, che insaporiti con stracchino e parmigiano
ringrazio di cuore Lorena per avermi fatto conoscere questa ricetta

mercoledì 12 novembre 2014

Pasta Dialsì e fagioli

mi sa che devo aggiornare il blog
qui non è più senza glutine, ma anche senza altri "senza"
il che mette a dura prova la mia pazienza, già fortemente minata dal "senza glutine" ed ora definitivamente azzerata dal "senza latte", "senza uova" e senza tanti altri senza...

per fortuna, facendo attenzione a non incrociare troppi alimenti allergizzanti, ogni tanto posso osare e preparare un piatto unico e valido per tutti senza impazzire!

quale miglior piatto di una buonissima pasta e fagioli dunque?


Ingredienti
per 4 persone
480 g. fagioli borlotti già lessati
3 cucchiai di sugo di pomodoro
350 g. pasta senza glutine Dialsì
1 confezione di speck senza glutine a cubetti
1 spicchio di aglio
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

acqua bollente q.b.

Procedimento
mettere circa 1 litro di acqua calda a bollire
in una pentola capiente mettere i fagioli già lessati ad insaporire con dell'olio extravergine di oliva ed il sugo di pomodoro, aggiustare di sale e pepe
dopo qualche minuto aggiungere tanta acqua bollente fino a coprirli di circa un dito
come riprende il bollore versare la pasta e mescolare ogni tanto
se necessita di altra acqua, aggiungerne un mestolino per volta, sempre bollente, di quella messa sul fuoco all'inizio
nel frattempo in un padellino versare i cubetti di speck e lasciarli sfrigolare con un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva, poi "scolarli" e tenerli da parte
non gettare l'olio ma usarlo per far colorare uno spicchio di aglio (non so quanto sia salutare ma è tanto buono...)
quando la pasta sarà cotta, spegnere il fuoco, aggiungere prima lo speck e poi l'olio con lo spicchio d'aglio, mescolare e prima di impiattare lasciare riposare qualche minuto

Osservazioni
è da leccarsi i baffi
se piace, aggiungere del peperoncino ed omettere il pepe